ENDURACE | Campionato Italiano Motorally | Bussi sul Tirino
giugno 6, 2017
0 commenti
Condividi

ENDURACE | Campionato Italiano Motorally | Bussi sul Tirino

Campionato Italiano Motorally: È tempo di RaidTT

Erano anni che sognavo un Motorally come ne venivano organizzati agli inizi degli anni ’90: tre giorni di gara e tappe con chilometraggi rilevanti e paesaggi da sogno…

Lo scorso anno pensavo di realizzare le mie aspettative ad Aielli in Abruzzo, ma un problema tecnico mi ha stoppato la seconda giornata, bloccandomi così la continuità della gara. Quest’anno l’occasione si ripresenta ghiotta con la prova di Bussi sul Tirino, quasi 600 chilometri da percorrere. Bussi è un piccolo borgo millenario caratterizzato dalle purissime acque del Tirino dove si allevano gamberi per le specialità gastronomiche e nello stesso tempo luogo dove è stato perpetrato un crimine ambientale di proporzioni gigantesche attraverso le discariche di un colosso della chimica che ha sotterrato veleni in quantità tale da contaminare tutti i pozzi della Val Pescara. La pioggia che si è abbattuta per tutta la settimana antecedente la competizione non ha creato particolari problemi al percorso di gara caratterizzato da un fondo permeabile in grado di garantire un corretto svolgimento della manifestazione. Solo le temperature ne hanno risentito portandosi la mattina a livelli prossimi allo zero. In questo scenario abbiamo avuto (cosa che non accade di sovente) la possibilità di poterci scegliere una piazzuola nei paddock con relativa facilità dato che il numero dei partecipanti al RaidTT (il primo giorno) era circa la metà di quelli che normalmente partecipano al CIMR e lo spazio a disposizione abbondante. Dopo una nottata di pioggia intensa, con la mente che già immaginava scenari di fango viscido, scopriamo invece un fondo bagnato il giusto per la guida in fuoristrada. La prima speciale si è svolta per lo più su terra con molti canali e profonde buche mentre la seconda era più veloce ma con una navigazione delicata che richiedeva attenzione e precisione…

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

I tuoi dati saranno al sicuro! L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terze persone. I campi obbligatori contrassegnati come *