La sfida di Luca Manca
gennaio 2, 2017
0 commenti
Condividi

La sfida di Luca Manca

L’emozione è quella del primo giorno, anche se per Luca Manca questa prima speciale della Dakar 2017 ha un sapore speciale.

Sono passati ormai quasi sette anni dal terribile incidente del gennaio 2010 che fece temere per la sua vita. Di quel giorno e dei due mesi del coma, Luca non ricorda molto, mentre tutto di lui parla dei lunghi mesi di riabilitazione per tornare a camminare, ad andare in bicicletta ed infine in moto.

Spinto dal desiderio di terminare un’impresa rimasta incompiuta, Luca Manca, sassarese classe 1980, è tornato sulla Dakar dopo aver disputato gare a livello internazionale.

Dopo tre giorni di verifiche tecniche e amministrative e la sfilata di rito sul podio posto di fronte al Palazzo del Governo nel cuore di Asuncion, oggi finalmente la carovana della Dakar si è messa in moto. La prima speciale, 39 km di prova cronometrata in stile baja su terreni duri ma insidiosi è l’unica in Paraguay. Passata la frontiera con l’Argentina, i concorrenti hanno attraversato la regione del Chaco e le province di Formosa e Resistencia

Il pilota Yamaha Xavier de Soultrait si è aggiudicato la prima speciale di questa edizione 2017 davanti a Juan Pedrero (Sherco) e Ricky Brabec (Honda). Luca Manca, partito 99esimo, ha chiuso in 67° posizione.

Luca Manca: “L’emozione è tanta e questa mattina sono partito un po’ teso. Partivo indietro e c’era molto polvere così ho cercato di non esagerare. Quando poi ho trovato davanti a me un pilota a terra, ho chiuso un po’ il gas. Ho cercato di seguire i consigli di Marc Coma, che mi ha detto di stare calmo in queste prime tappe e spingere a partire dalla speciale 4 quando si inizia a salire in quota. Sono qui per finire, questa è una sfida personale. Sono tornato per terminare un’impresa rimasta incompiuta e per dimostrare quello che valgo oggi”.

Dopo una prima speciale cortissima, domani la gara entra nel vivo con una tappa molto impegnativa Resistencia – San Miguel de Tucuman, 275 km di speciale per un totale di 803 km.

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

I tuoi dati saranno al sicuro! L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terze persone. I campi obbligatori contrassegnati come *