MOTOCAVALCATE | L’umbria si rimette in moto
maggio 11, 2017
0 commenti
Condividi

MOTOCAVALCATE | L’umbria si rimette in moto

Un progetto nato all’improvviso nel febbraio del 2017, nel Comune di Assisi, quell’idea un po’ pazza di inventare di sana pianta e organizzare un “raduno” motociclistico a distanza di un solo mese (25 e 26 marzo), per di più coinvolgendo tutti i motoclub dell’Umbria, questo è stato “L’Umbria si rimette in moto”.

Quando gli eventi sono avversi, lo spirito degli umbri diventa ancora più forte, e forse anche un po’ pazzo, così dal quartier generale di Assisi si è dato mandato ai tanti motoclub sparsi nella regione cuore verde d’Italia di organizzare qualcosa, purché fosse una “roba de moto”, da preparare entro un mese e con il fine di raccogliere fondi per la ricostruzione post sisma del 2016. Ma non solo ricostruire ciò che si era rotto in termini di strutture ed edifici, gli organizzatori hanno voluto far capire al paese intero un punto chiave: l’Umbria è viva, il terremoto del 2016 ha “toccato” seriamente pochi comuni (ricordiamo in particolare Norcia), la regione è pronta ad accogliere il turismo, soprattutto i motociclisti, con il suo magnifico territorio patria storica sia del mondo enduristico che di quello stradale. Il problema è diventato serio subito dopo il primo terremoto del 24 agosto 2016: disdette a valanga negli agriturismi, hotel, ristoranti, gli eventi e le feste invernali in sottotono in quanto a presenze, sono stati il segnale d’allarme. Quindi il messaggio doveva essere “tornate in Umbria, stiamo bene, ed aiutiamo quei nostri fratelli rimasti nei guai!!!”. Qui vi raccontiamo in particolare l’evento organizzato dal Motoclub Pepe Bevagna, realtà giovane ma con le teste pensanti canute e veterane nel mondo dell’enduro. Già dal venerdì pomeriggio oltre 40 piloti sono arrivati a Bevagna, dove il MC Pepe ha proposto per il sabato

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

I tuoi dati saranno al sicuro! L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terze persone. I campi obbligatori contrassegnati come *