PROSEGUE LA RIPRESA DEL MERCATO 2 RUOTE
novembre 2, 2016
0 commenti
Condividi

PROSEGUE LA RIPRESA DEL MERCATO 2 RUOTE

Milano, 2 novembre 2016 – Le immatricolazioni in ottobre hanno totalizzato 11.305 veicoli facendo registrare una crescita pari al +4% rispetto allo stesso mese del 2015.

Sempre brillante lo sviluppo delle moto con 3.859 pezzi e un +12,7%, mentre gli scooter, che con 7.446 unità valgono i due terzi dell’immatricolato del mese, sono stabili. I veicoli 50cc con 1.619 registrazioni fanno segnare un decremento del -5,5%. Ottobre pesa circa il 7% del totale vendite dell’anno.

«La ripresa rimane debole a causa dell’incertezza del quadro politico, ma non mancano segnali incoraggianti in termini di produzione, ordini ed esportazioni. Aumenta il reddito disponibile che però non si traduce ancora in un accelerazione dei consumi per l’atteggiamento prudente delle famiglie. In questa cornice le immatricolazioni mantengono un costante andamento in crescita che prosegue già da un anno, con l’unica eccezione di luglio – afferma Corrado Capelli, Presidente di Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) – Il consolidarsi del mercato è avvenuto anche grazie agli sforzi dei costruttori che hanno continuato ad investire nell’innovazione, presentando nuovi modelli da tempo attesi sul mercato, molti di media cilindrata con prezzi accessibili e prestazioni facilmente gestibili. Incoraggiante la crescita delle 125cc, sia moto che scooter, che testimonia l’interesse di nuovi utenti e ci fa ben sperare nel futuro del settore. Infine va ricordato come la domanda di sostituzione, rimandata negli anni di crisi è divenuta ormai indifferibile. Tra pochi giorni aprirà i battenti la nuova edizione di EICMA, con una vivace presenza di novità per rinnovare l’entusiasmo degli appassionati. Siamo certi che il salone confermerà la volontà di proseguire il percorso virtuoso di sviluppo.”

Da gennaio ad ottobre 2016 l‘immatricolato in Italia arriva a 177.084 veicoli con cilindrate superiori ai 50cc, superando di oltre 18.000 unità il totale di tutto l’anno scorso, per un incremento del +11,5%. I primi 10 mesi dell’anno hanno consuntivato 107.784 scooter venduti, per un incremento del +7,5% rispetto a gennaio-ottobre 2015, cui si aggiungono 69.300 moto pari al +18,3%. I ciclomotori (50cc) si fermano a 20.615 registrazioni e segnano un -2%.

Nei primi 10 mesi del 2016 sono state vendute complessivamente in Italia 197.699 due ruote a motore (immatricolazioni di moto e scooter targati + veicoli 50cc), pari al +9,9% rispetto allo stesso periodo del 2015.

L’approfondimento per cilindrata nel settore scooter mostra una crescita notevole dei 125cc con 39.897 veicoli pari al +12,5%; a seguire ci sono gli scooter da 300 a 500cc con 33.735 pezzi e un +4,8%. I veicoli da 150 fino ai 250cc con 26.124 unità salgono del +5,1%. I maxi-scooter superiori a 500cc realizzano 8.028 immatricolazioni e un +3,7%.

Nel comparto moto la fascia di cilindrata più rilevante – quella delle moto tra 800 e 1000cc – con 20.779 unità accelera di un +19,5%, seguita da vicino dai modelli oltre 1000cc in aumento con 19.524 moto immatricolate e un +9,3%. Le medie cilindrate tra 600 e 750cc sono anch’esse in crescita con 12.025 pezzi e un +11,4%, mentre è più dinamico lo sviluppo delle cilindrate tra 300-600cc con 8.993 moto e un +42,4%. Sempre a due cifre la crescita delle 150-250cc con 2.252 unità e un +19,7%. Infine proseguono con una robusta ripresa le piccole moto di 125cc con 5.727 unità e un trend pari al +32,6%.

Per quanto riguarda i segmenti delle moto, le naked confermano la scelta degli appassionati con 24.573 vendite e una crescita pari al +21,1%; seguono le enduro con 22.863 unità, in progressione del +27%. Più contenuto l’andamento delle moto da turismo con 8.223 pezzi e un +3,3%, mentre a seguire le custom con 6.459 unità segnano un +11,3%. In forte recupero le supermotard con 2.607 moto e un +37,2%; in controtendenza solo le sportive con 3.587 moto e un -3,4%.

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

I tuoi dati saranno al sicuro! L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terze persone. I campi obbligatori contrassegnati come *