Splendida conclusione degli Assoluti d’Italia Enduro per TTR Officine Rigamonti Team con Enrico Rinaldi
ottobre 3, 2018
0 commenti
Condividi

Splendida conclusione degli Assoluti d’Italia Enduro per TTR Officine Rigamonti Team con Enrico Rinaldi

Weekend di passione e di grandi soddisfazioni quello del 29-30 settembre a San Giovanni Bianco (BG), teatro della sesta ed ultima prova dei Campionati Assoluti d’Italia Enduro, valida come ottava e nona giornata di gara del più importante tricolore della specialità.

In un luogo ricco di tradizione per l’enduro mondiale, il diciassettenne Enrico Rinaldi ha concluso due volte in seconda posizione nella classe Youth, dominando inoltre la classifica Cadetti della Coppa Italia FMI conquistando la seconda posizione il sabato e la prima la domenica. Grazie a questi risultati ha fatto suo il gradino più alto del podio della Coppa Italia FMI Cadetti e il secondo della classe Youth degli Assoluti.

Un successo strameritato, perché Rinaldi ha registrato il miglior tempo in otto delle ventiquattro speciali nei due giorni di gara. Inoltre ha concluso primo in sei prove della Coppa Italia FMI Cadetti, terminando tutte le restanti sempre nella top five.

Il pilota bresciano di TTR OFFICINE RIGAMONTI, diretto dal team manager e responsabile tecnico Thomas Gianotti, ha dimostrato tutto il proprio valore nelle tre differenti prove cronometrate: Cross Test su sabbia e pietre, Enduro Test in sottobosco e mulattiera, Extreme Test su rocce e pietre. Rinaldi ha dunque confermato la propria crescita tecnico agonistica frutto del costante impegno professionale, ma soprattutto del continuo lavoro di sviluppo e vicinanza al pilota da parte di tutta la struttura.

Gara regolare per Mirko Spandre nella classe Junior, conclusa in settima e nona posizione con buoni tempi in tutte le speciali. Per lui la settima posizione finale nella classifica di campionato.

Il prossimo appuntamento per TTR OFFICINE RIGAMONTI TEAM è il GP di Germania, in programma a Rüdersdorf, a nord est di Berlino, il 12-13-14 ottobre, valido come ottava e ultima prova del Campionato del Mondo Enduro.

ENRICO RINALDI
“Ci tenevo tanto a questa vittoria, perché la Val Brembana è un po’ la culla dell’enduro italiano. Nonostante la mia preferenza per il terreno fangoso, sono andato molto bene su queste speciali, segno evidente che il GP di Francia della scorsa settimana mi è servito molto per avere il giusto feeling di guida con la moto che Thomas Gianotti ha messo a punto in modo impeccabile. Sono riuscito a partire con la mentalità giusta, focalizzando tutte le speciali. Sono veramente contento: vincere qui era molto importante per la squadra che ringrazio molto”.

MIRKO SPANDRE
“Non è stata la gara che mi aspettavo, anche se siamo stati competitivi e credo che ci saremmo potuti giocare la top five. Sabato faceva caldo, mentre domenica la temperatura è calata di almeno dieci gradi. Ho sofferto un po’ il terreno e la situazione era un po’ difficile da gestire”.

THOMAS GIANOTTI
“Ottimo weekend di gara. Spandre è migliorato ed è riuscito a trovare più feeling grazie a delle modifiche sull’anteriore. Rinaldi ha dato prova della crescita maturata quest’anno grazie all’esperienza acquisita nelle altre prove. Sono contento dei risultati ottenuti e spero di concludere nel migliore dei modi anche l’esperienza Mondiale”.

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

I tuoi dati saranno al sicuro! L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terze persone. I campi obbligatori contrassegnati come *