TEST | beta 350 RR Racing
maggio 7, 2018
0 commenti
Condividi

TEST | beta 350 RR Racing

La comodosa

Come da tradizione Beta, la gamma 4T è molto ricca, sono previste infatti 4 diverse cubature per la RR my 2018, ognuna contraddistinta da un suo specifico carattere: 350, 390, 430 e 480 cc. La gamma così composta permette ad ogni pilota di trovare quella che più gli si addice

La Beta 350 RR Racing, protagonista di questo test, pur rappresentando la “entry Level” della gamma 4T ha delle peculiarità molto importanti. Un motore discretamente potente, un telaio che ben sopporta le sollecitazioni che il motore offre, e per ultimo ma non per importanza il confort, che per un amatore è essenziale nelle lunghe uscite domenicali. Come tutta la gamma che comprende ovvio anche le 2T, la 350 Factory ha ricevuto per il 2018 una serie di miglioramenti, tutti provenienti, come ormai da rito, dal mondo delle gare. Nuovo telaio: è stata completamente riprogettata la sezione anteriore permettendo di aumentare le caratteristiche di rigidezza flessionale e torsionale rispetto alla precedente versione, riducendo però notevolmente il peso grazie ad una migliore razionalizzazione della struttura. La riprogettazione di gran parte del telaio, ha permesso di modificare completamente tutta la cassa filtro, e il posteriore della moto. Tutto questo anche per conferire quel look corsaiolo che piace molto agli amatori. Per quanto concerne la parte sospensioni, troviamo un nuovo fodero sulle forcelle, più leggero e rigido e un mono posteriore con un setup studiato appositamente per le nuove geometrie telaistiche. Finalmente si vede una protezione più ampia sul silenziatore di scarico, che fra le altre cose per migliorare le potenze ai bassi regimi è stato consistentemente maggiorato. Per quanto concerne il gruppo termico, una completa revisione ha permesso di sviluppare una frizione più compatta e leggera che migliora la modulabilità, la precisione e la stabilità al variare delle temperature di esercizio…

Il resto dell’articolo lo trovi in edicola con EnduroAction n°12

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

I tuoi dati saranno al sicuro! L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terze persone. I campi obbligatori contrassegnati come *