ADVENTURE | Fotorally dei Vulcani
agosto 27, 2018 Condividi

ADVENTURE | Fotorally dei Vulcani

Offroad tra i Vulcani

Dopo un anno di pausa ritorna il Fotorally dei Vulcani, con un’edizione, la terza, quasi totalmente inedita nel tracciato. Non possiamo mancare a questo “vulcanico” viaggio che ci porterà in vetta all’Etna

La mattina del 26 aprile siamo in 78 pronti a partire dal piazzale antistante l’entrata degli scavi e siccome Pompei è già invasa dai turisti saranno due auto della Polizia Municipale a scortarci fuori città facendoci strada nell’intenso traffico. Il clima è decisamente estivo quindi non vediamo l’ora di trovare refrigerio nei boschi. La prima tappa ci porta sui Monti Picentini e ci fa attraversare molti paesini caratteristici tra i quali merita sicuramente una menzione Muro Lucano. Circa a metà tappa, a Colliano, siamo allietati da un punto di ristoro con degustazione di prodotti locali a base di tartufo; i Fotorally sono anche questo! E’ una tappa non troppo impegnativa e coi suoi 230 km, nemmeno troppo lunga. Chi non ha un’andatura sostenuta arriva comunque col buio a fine tappa, a Potenza, dove troviamo un elegante albergo e una cena degna della migliore cucina mediterranea. Durante la serata Ugo Filosa come di consueto tiene un breve breefing dove illustra le caratteristiche della tappa successiva e per farci capire quello che ci aspetterà ci consiglia scherzosamente di presentarci puntuali alle 7:00 a colazione “indossando già il casco”. A buon intenditore poche parole! L’indomani ci aspetta infatti una tappa di 345 km, non durissima tecnicamente ma con tanto sterrato e se la si prende con calma si rischia di finire a notte fonda. Protagoniste del secondo giorno sono le bellissime Dolomiti Lucane, la valle del fiume Argentino e il Pollino con il suo immenso parco. Un lungo serpentone di strade bianche in spazi aperti che si alternano a tracce più impegnative all’interno di boschi fittissimi. Verso sera…

Tags Fotorally

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

I tuoi dati saranno al sicuro! L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terze persone. I campi obbligatori contrassegnati come *