ADVENTURING & FRIENDS
07/01/2019 Condividi

ADVENTURING & FRIENDS

Vi avevo parlato di quanto sia stato bello andare a scoprire ed innamorarsi dell’adventuring in solitaria, tutto nasce da una pazzia!!! Però, e c’è sempre un però, sarebbe meglio farlo almeno in due, che andiate con mono o bicilindriche non importa

negli scorsi numeri, vi ho parlato di quanto sia stato bello scoprire e poi innamorarsi dell’adventuring in solitaria. Ma dietro a tutto questo c’è, come in tutte le cose un “però” che in questo articolo voglio spiegare. È ovvio che andare in offroad, per quanto possa essere bello, non è mai semplice, tante infatti sono le problematiche che si possono incontrare. Si può sempre avere bisogno di un paio di braccia per uscire da un impiccio. Non a caso, a parte qualche sporadica scampagnata, esco con i miei amici Luca, Giovanni, Carlone, Alessandro, Enrico, Loris, Marco, con i quali non solo condivido le attività della Accademy ma anche una sana amicizia fraterna. Ne abbiamo fatte di cotte e di crude, con la moto si intende, come uscire con un metro di neve il 27 dicembre nel canavese a duemila e passa metri, con congelamento di mani e piedi nei guadi, andare a scoprire nuovi percorsi passando dalla brezza marina di Varazze, alla neve ghiacciata in vetta al monte Beigua, oppure aggiustare l’elettrodo di una candela con il fil di ferro in mezzo ad un bosco chissà dove sulle montagne dell’alta Val Nure. Potremmo andare avanti per giorni, tutte esperienze che non dimenticherò mai. Fra amici si raggiunge quella complicità dove basta uno sguardo per prendere il sentiero giusto ad ogni bivio, la direzione giusta sulla pietraia. Tutto questo ha sempre fatto diventare un pericolo, una disavventura in qualcosa di positivo rimanendo scolpita per sempre sulla nostra pelle. Ovviamente ci sta anche la bagarre e le scaramucce da maschi alfa! Siamo pur sempre animali da competizione, quindi gli sfotto’…

Il resto dell’articolo su EnduroAction n°16 in edicola

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

Only registered users can comment.