Africa Eco Race 2021: Dakar-Dakar per un nuovo percorso inedito
Agosto 26, 2020
0 commenti
Condividi

Africa Eco Race 2021: Dakar-Dakar per un nuovo percorso inedito

Nel 1997 Hubert Auriol e la ASO si inventarono un percorso inedito,alla ricerca di qualcosa che cambiasse un po’ la routine che si era impossessata negli ultimi anni della gara più popolare del mondo. Crearono quindi una Dakar-Dakar che attraversò Senegal, Mali, Niger, ancora Mali, Mauritania, Guinea e Senegal: un totale di poco più di 8000 chilometri di cui 6500 di prove speciali.

La storia si ripete e per l’edizione 2021 dell’Africa Eco Race l’organizzazione capitanata da Jean Louis Schlesser e Renè Metge ha deciso di cambiare direzione. Nella totale incertezza determinata dal Covid_19 che avvolge il Marocco e che sta vanificando gli sforzi di molti e le speranze di tornare in breve tempo a correre in questo splendido Paese del Nord Africa, era necessario mettere sul tavolo un Piano B che aprisse altre direzioni e opportunità. “La volontà di Jean Louis SCHLESSER e della sua equipe è sempre stata quella di andare avanti, di continuare a far vivere la disciplina tanto sul piano sportivo quanto su quello economico per soddisfare questa passione che ci anima tutti. Da qualche settimana l’organizzazione dell’AFRICA ECO RACE lavora su diversi scenari per cercare di dar vita alla 13. edizione : vista la crisi sanitaria e le restrizioni confermate e anzi aumentate in questi ultimi giorni in Marocco che stanno rendendo impossibile lo svolgimento delle ricognizioni, previste per settembre, è con il cuore pesante che l’AFRICA ECO RACE ha preso la decisione di non attraversare il Marocco nel 2021 e orientarsi invece su una formula inedita. La prossima edizione sarà Senegal-Mauritania-Senegal ‘Dakar-Dakar’, sempre ricalcando quello che era lo spirito di Thierry SABINE”. Il comunicato, uscito sul finire della scorsa settimana ha avuto l’effetto di una schioppettata. Eh sì, perchè i soliti detrattori della gara stavano già cominciando a mettere in giro voci negative, che davano il rally in crisi e sull’orlo della cancellazione: ecco quindi la risposta calibrata e decisa degli Schlesser, padre e figlio Anthony, a rimettere in ordine le cose. A livello logistico ovviamente è ancora tutto in via di sviluppo, ma le ricognizioni sono già state avviate e nei prossimi giorni l’equipe dello scouting starà verificando quanto creato a tavolino in questi mesi. Dopo le verifiche amministrative e tecniche in un porto della Francia del sud (niente paura non si andrà a Le Havre) a dicembre, tutti i veicoli della carovana verranno imbarcati su un cargo diretto a Dakar. I partecipanti raggiungeranno la capitale senegalese a inizio gennaio 2021 per recuperare i propri mezzi e lanciarsi in questa grande avventura africana. Le date non cambiano e dal 5 al 17 gennaio i partecipanti percorreranno nuove piste attraverso il Senegal e la Mauritania fino a concludere la loro gara sulle rive del Lago Rosa come da tradizione.

Per quanto concerne la gara sarà l’occasione buona per i concorrenti per scoprire una parte del Senegal che pochi conoscono affrontando le famose piste in laterite fiancheggiate dagli enormi baobab. In Mauritania, i concorrenti e i partecipanti dell’AFRICA ECO RACE scopriranno quei paesaggi maestosi – in parte inediti – che solo l’Africa può offrire con piste a volte veloci e a volte fatte di dune e tanta sabbia. Si addentreranno nel cuore del deserto sahariano con le sue dune rosa, gialle o bianche, i suoi canyon sinuosi tra altopiani piatti e oasi verdi nascoste in mezzo a rocce di arenaria nera: in uno dei pochi Paesi in cui ancora si possono assaporare spazi infiniti uniti all’illusione di una libertà incondizionata e senza limiti.

Per quanto riguarda le tariffe d’iscrizione, nonostante la sfida logistica che l’organizzazione si è trovata ad affrontare e i costi superiori che la decisione inevitabilmente include per l’AFRICA ECO RACE, è stato deciso deciso di mantenere inalterati tutti i costi: le tariffe dunque, non subiranno alcun cambiamento. L’architettura di questo nuovo percorso, consentirà un controllo dei costi e una logistica più flessibile dato che il chilometraggio del percorso assistenza sarà dimezzato.

Tutto verrà dunque creato e organizzato per vivere e condividere un’edizione 2021 indimenticabile ed eccezionale.

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

Only registered users can comment.