Afriquia Merzouga Rally 2019: Van Beveren re del deserto
Aprile 8, 2019 Condividi

Afriquia Merzouga Rally 2019: Van Beveren re del deserto

L’Afriquia Merzouga Rally si è concluso con lo spettacolare GP delle dune nel cuore dell’Erg Chebbi che ha coronato Adrien Van Beveren (Yamaha, moto), Axel Dutrie (Yamaha, quad) e Nasser Al-Attiyah (Can-Am, Side by Side) vincitori della 10a edizione.

Punti chiave:
  • Van Beveren (Yamaha) in moto, Axel Dutrie (Yamaha) in quad e Nasser Al-Attiyah (Can-Am) si sono aggiudicati l’ultima tappa e la vittoria del rally
  • Round del « Dakar Series », i concorrenti che hanno terminato la gara senza importanti penalità sono automaticamente qualificati per la Dakar 2020
  • David Scott Myers ha vinto la KTM Ultimate Race, una categoria che riuniva 12 piloti selezionati dalla marca austriaca
  • La  « mass start » è stato il preambolo dell’ultima speciale di 48,30 km
  • Un centinaio di spettatori hanno assistito all’ultima speciale
L’AMBIENTE. La «mass start »

Come da tradizione, una partenza in linea stile motocross ha segnato il via dell’ultima speciale, un anello di 48,30 km davanti alla maestosa catena di dune dell’Erg Chebbi. Le attese degli spettatori non sono state disattese in termine di spettacolo e di risultato, con i leader delle rispettive categorie che si sono aggiudicati la vittoria di tappa e della corsa. Con Adrien Van Beveren, Nasser Al-Attiyah, e Axel Dutrie, sul primo gradino del podio nelle rispettive categorie, la festa  però è stata generale e condivisa con tutti i concorrenti. Il coach Giovanni Sala ha consegnato le medaglie a tutti i piloti, che terminando il rally, si sono qualificati anche per la Dakar 2020.

LE PAROLE DEI VINCITORI.
Adrien Van Beveren

Adrien Van Beveren

Adrien Van Beveren (FRA, 1° moto, Yamaha) : “Sono veramente contento. Abbiamo fatto una corsa perfetta e desidero ringraziare tutto il team. Non sono mancate le difficoltà con tappe molto esigenti e una navigazione tecnica e accurata. Ho imparato davvero tanto ».

Nasser Al-Attiyah (QAT, 1° Side by Side, Can-Am) : “Mi sono divertito e devo confessare che questa è una delle più belle competizioni a cui abbia partecipato nella mia carriera. L’atmosfera è veramente speciale. Ne ho approfittato anche per fare esperienza in Side by Side, un mezzo molto divertente sulle dune ».

Axel Dutrie (FRA, 1° quad, Yamaha) : « Dopo essere stato costretto ad abbandonare la Dakar, questa vittoria mi scalda il cuore. Risultato a parte, mi sono goduto ogni chilometro del rally che ci ha regalato dei paesaggi strepitosi».

DICHIARAZIONI DAL BIVACCO.

Alessandro Botturi: “E’ una bella soddisfazione riuscire a battagliare ancora con Adrien (Van Beveren), Michael Metge o Oriol Mena. Non solo, ne ho approfittato per fare da coach anche ai miei compagni dell’Africa Dream Racing, Mirko Gritti, Luigi Martellozzo e Giuseppe Pozzo. Sono contentissimo per Mirko, ha chiuso 8° della generale e ha vinto in Dakar Challange. È’ stato bravissimo. Quanto alla mia gara, un errore di navigazione nella 1° speciale ha compromesso un po’ tutta la gara. Con Gerry abbiamo perso circa 20 minuti alla ricerca di un way point. Nel complesso, però, ho fatto una gara regolare e posso dirmi soddisfatto. Mi aspetta un fitto calendario dell’Italiano Motorally, qualche rally internazionale e poi aspetto di sapere dove si correrà la Dakar 2020”.

Alessandro Botturi

Alessandro Botturi

Mirko Gritti, vincitore Dakar Challenge: “Sono veramente contento. Ero al debutto nel deserto e me la sono vista con ossi duro dell’enduro come Mc Canney e Betriu. Questo risultato mi motiva ad allenarmi ancora di piu'”

LA STORIA DEL GIORNO. L’incredibile avventura della KTM Ultimate Race

Festeggiano sotto il podio anche i 12 piloti della KTM Ultimate Race, la gara nella gara, per gli appassionati  provenienti da tutto il mondo, selezionati dalla Casa austriaca. Al termine dei 5 giorni di gara, è stato l’americano David Scott Myers ad aggiudicarsi la vittoria. Il gruppo è stato seguito e supportato da Marc Coma, ambasciatore di KTM. «E’ stata una bellissima esperienza. Insieme il gruppo ha affrontato tutte le sfide della settimana. Sono riusciti a dare il meglio e a migliorarsi tappa dopo tappa. Il Merzouga è ideale per scoprire la bellezza del rally raid ma anche le sue difficoltà », ha commentato il 5 volte vincitore della Dakar.

LA CLASSIFICA GENERALE DEFINITIVA
MOTO

1-    Adrien Van Beveren (FRA, Yamaha) en 15 h 28 min 02 sec
2-    Ross Branch (BOT, KTM) à 24 min 37
3-    Oriol Mena (ESP, Hero) à 33 min 01

QUAD

1-    Axel Dutrie (FRA, Yamaha) en 19 h 12 min 36 sec
2-    Facundo Viel (ARG, Yamaha) à 1 h 20 min 16
3-    Toni Vingut (ESP, Yamaha) à 1 h 27 min 47

SIDE BY SIDE

1-    Nasser Al-Attiyah (QAT, Can-Am) en 17 h 30 min 11 sec
2-    Conrad Rautenbach (ZWE, Can-Am) à 1 h 36 min 29
3-    Juan-Miguel Medero (ARG, Can-Am) à 1 h 59 min 28

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento