ANTEPRIMA | Honda CRF450L
Luglio 6, 2018
0 commenti
Condividi

ANTEPRIMA | Honda CRF450L

Sarà la moto totale?

Honda CRF450L – Dopo l’apparizione della CRF250L arricchita dalla versione più specialistica, ovvero la Rally, ecco arrivare una nuova dual spinta dallo stesso motore della performante CRF450R

Sulla base della CRF450R, Honda ha realizzato una nuova moto dual-purpose omologata per l’uso su strada. Vanta un telaio leggero e robusto, realizzato per garantire la stabilità e la maneggevolezza necessarie a sfruttare sempre tutta l’aderenza disponibile, ed è spinta da un motore dall’erogazione forte e fruibile fin dai bassi regimi. La nuova dual promette massima affidabilità, grazie ad intervalli manutentivi che superano i 30 mila chilometri. Una vera moto dual-purpose deve saper fare molte cose: in fuoristrada dev’essere leggera, con sospensioni di qualità e una maneggevolezza che renda la vita facile mano a mano che il percorso si fa duro. Il motore deve garantire un ottimo livello di potenza e coppia già dai bassi regimi, per rendere estremamente fruibile la moto e assicurare al pilota tutta la trazione possibile su qualsiasi terreno. Tutti le caratteristiche che la rendono una moto molto divertente in fuoristrada, le permettono anche di essere decisamente a suo agio in città. Stretta e agile, la CRF450L passa facilmente tra le auto, assorbe alla grande le asperità del fondo stradale e scatta rapidamente grazie alla brillante accelerazione. Dev’essere inoltre una moto affidabile, con intervalli lunghi tra i principali interventi di assistenza. I modelli da competizione rappresentano una solida base per la realizzazione di una dual-purpose, ma i fattori di cui tenere conto sono molti. Le prestazioni di un modello racing prevedono un programma di manutenzione intenso, che può risultare eccessivo per i piloti amatori che vogliono semplicemente premere “Start” e partire. Inoltre, la regolare circolazione stradale, richiede un equipaggiamento completo, con retrovisori e indicatori di direzione efficienti, luci potenti, e quindi un impianto elettrico affidabile…

Il resto dell’articolo lo trovi in edicola – EnduroAction n°13
Tags Honda

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

Only registered users can comment.