Campionato Italiano Enduro – Sant Angelo in Vado (PU)
Luglio 4, 2019 Condividi

Campionato Italiano Enduro – Sant Angelo in Vado (PU)

Brad pigliatutto

Finalmente il sole ha fatto capolino sul Campionato Italiano Enduro Maxxis dopo due mesi di gare caratterizzate prevalentemente dall’acqua. A sfidarsi, sabato 1 giugno, i big del fuoristrada con la quinta prova degli Assoluti d’Italia-Coppa FMI/Coppa Italia svoltasi tra le verdi colline marchigiana di Sant’Angelo in Vado (PU)
testo Antonio Ammiragli

Alla regia dell’evento il motoclub Tonino Benelli, Sant’Angelo in Vado di Daniele Cosmi che, grazie ai suoi uomini, ha allestito una prova di grande livello, con tre speciali molto spettacolari a pochi passi dal Paddock Enduro. La prima speciale ad essere affrontata dopo lo start è stata l’Enduro Test, una prova sviluppata nel sottobosco e caratterizzata dal terreno prevalentemente umido a causa delle abbondanti piogge delle scorse settimane.

A seguire i riders si sono cimentati nell’Airoh Cross Test, dove il più veloce è risultato a fine giornata il francese Loic Larrieu (TM Racing), prima di raggiungere l’Extreme Test X-CUP Motocross Marketing – Galfer. Qui una serie di sassi, tronchi, salite e discese ripide hanno messo in evidenza le abilità tecniche degli atleti; il miglior tempo di giornata è stato di Brad Freeman (Beta Boano) che, oltre a vincere la prova estrema, firma l’assoluta di giornata.

Thomas Oldrati

Thomas Oldrati

L’inglese ha messo in chiaro fin dalle prime battute che era la sua gara, conducendo una prova brillante che gli ha regalato la prima vittoria assoluta di questa stagione. Grandissima lotta per la piazza d’onore, andata al termine dei quattro giri ad un costante Thomas Oldrati (Honda RedMoto), mentre la terza posizione viene conquistata da Matteo Cavallo (Sherco CH Racing).

Nelle singole categorie, vittoria per Claudio Spanu (Husqvarna Osellini) nella 125 sul leader di campionato Tommaso Montanari (KTM TNT Corse), mentre nella duemezzo due tempi la battaglia tra Gianluca Martini e Maurizio Micheluz (Husqvarna Osellini) viene vinta dal toscano in sella alla beta.

Il resto dell’articolo vi aspetta in edicola: EnduroAction n° 19 – luglio/agosto

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento