Cancellata la Baja Aragon 2020
Giugno 13, 2020
0 commenti
Condividi

Cancellata la Baja Aragon 2020

Bisogna ammetterlo. Un po’ ci speravamo. Più volte l’avevamo detto e scritto, sembrava strano che la Baja Aragon si potesse disputare, a fine luglio, dopo il periodo terribile che anche la Spagna, come l’Italia, ha vissuto a causa del contagio da Covid_19, ma ultimamente una tenue fiammella di speranza si era riaccesa. Non fosse altro perchè anche la Dakar l’aveva inserita nelle sue gare propedeutiche Road to Dakar e perchè la FIM l’aveva sistemata al primo posto del calendario mondiale delle Baja 2020. E invece con un comunicato, tristissimo per gli appassionati, la Baja d’Aragon ha annunciato la sua cancellazione. “La organización de la Baja España Aragón, prueba puntuable para la Copa del Mundo FIA de Bajas Todo Terreno, para el Campeonato de España de Todo Terreno y la Copa del Mundo FIM de Bajas, quiere anunciar la cancelación de la edición de 2020”. Così recita il comunicato diramato dall’organizzazione spiegando, ovviamente, che la decisione è stata presa in seguito alla situazione di emergenza sanitaria generata dal Covid-19: “è un momento di grande incertezza – hanno confermato – e non ce la sentiamo di organizzare un evento sportivo di alto livello come la Baja spagnola con una grande affluenza di partecipanti, organizzazione e pubblico. Abbiamo considerato fino all’ultimo le diverse opzioni per cercare di mantenere e confermare la prova però la sicurezza di tutti e la salute hanno prevalso al di sopra di ogni altro aspetto”.

La decisione della cancellazione definitiva è stata presa di comune accordo con la  Real Federación Española de Automovilismo, la Real Federación Española de Motociclismo, e le Federazioni internazionali, FIA e FIM, oltre che con le autorità locali, il Gobierno de Aragón, Diputación de Teruel y Ayuntamiento de Teruel. La gara si sarebbe dovuta correre dal 23 al 25 luglio e sarebbe stata la 37. edizione di una Baja per molti considerata come la migliore al mondo nel suo genere: “stiamo già trattando con tutte le forze commerciali e turistiche, oltre che con il Governo di Aragon, per garantire lo svolgimento nel 2021, ’22 e ’23” hanno asserito gli organizzatori. Solo una volta nella storia della Baja Aragon la gara non si era disputata, prima d’ora;  nel 1992 quando per una coincidenza di date con i Giochi Olimpici di Barcellona gli organizzatori, e le federazioni nazionali, avevano deciso di non far correre la competizione (proprio tra l’altro in uno degli anni del suo massimo splendore).

Per la Baja spagnola si sarebbe trattato anche dell’ottavo anno a Teruel, dopo la militanza per oltre venticinque anni a Saragozza.

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

Only registered users can comment.