ENDURACE | Motorally di Aielli
Ottobre 31, 2019 Condividi

ENDURACE | Motorally di Aielli

Leonardo Tonelli: El Conquistador

Dopo aver vinto il titolo RaidTT 2019 Leonardo Tonelli ha concesso il bis vincendo anche l’italiano Motorally. Ecco la storia dell’ultima prova dell’anno

Dopo l’annullamento delle ultime due prove del Campionato Italiano Motorally che si dovevano tenere nelle Marche, a Comunanza (AP), il Comitato FMI ha deciso di recuperarne almeno una, spostando il tutto in Abruzzo, ad Aielli, già teatro di altre gare in passato.

La gara, come al solito, si prospettava molto bella: i terreni, nonostante li si conosca molto bene, sono sempre affascinanti, con colori che farebbero invidia alle più belle cime delle nostre Dolomiti. Il verde intenso dei prati sconfinati si unisce al bianco incandescente del tipico sasso abruzzese regalando uno spettacolo incredibile.

Siamo partiti da casa come al solito con tutta la family al seguito arrivando al paddock dopo un viaggio tranquillo con relativa fermata per il pranzo nella caratteristica Cittaducale, a pochi passi da Rieti, un borgo davvero carino che purtroppo porta ancora profondi segni, dolorosi, del terremoto.

Alessandro Botturi

Alessandro Botturi

Le operazioni preliminari scorrono via tranquille perchè la poca affluenza dei piloti semplifica il tutto; ne approfitto per fare un test ride della mia belva e mi isolo per preparare il Road-Book. Fin dalle prime pagine mi accorgo che non sarà una gara facile: le note sono incasinate e strette e ci sono pochi spazi per aprire il gas. Come se non bastasse anche il terreno sembra molto impegnativo.

Con non poca fatica arrivo al termine di entrambe le speciali e mi accorgo che sono le otto di sera. Faccio due conti velocemente: per preparare il road book mi ci sono volute tre ore. Assurdo ! Penso “menomale che in moto vado più veloce”. Dopo una cena abbondante mi fiondo a letto ma non mi addormento subito…

Il resto dell’articolo vi aspetta in edicola: EnduroAction n° 21 novembre/dicembre

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento