ENDURACE | Campionato Italiano Enduro | un anno di Assoluti
ottobre 31, 2018 Condividi

ENDURACE | Campionato Italiano Enduro | un anno di Assoluti

Lo show degli ASSOLUTI

Un anno di battaglie serrate e il nuovo re indiscusso è il britannico Steve Holcombe

In autunno cadono le foglie e cala il sipario sulle competizioni agonistiche. È tempo per i piloti di pensare agli obiettivi, abbozzare le basi ed i programmi per la nuova stagione che non tarderà ad arrivare. Non solo per i piloti ma anche per gli organizzatori, i Moto Club e tutto l’entourage di persone che ogni anno lavorano per la buona riuscita del Campionato. Un anno iniziato per gli Assoluti d’Italia a Passirano (BS) con temperature polari, ma i piloti desiderosi di iniziare la nuova stagione agonistica si sono scaldati con ogni mezzo usufruendo di tisane miracolose, creme muscolari riscaldanti, balzi, salti, jogging per non perdere l’elasticità fisica ed essere pronti a spalancare il gas. Una stagione partita con una prova in notturna il sabato, ricca di pubblico e tifosi, valevole come prima Speciale ha inaugurato la stagione. Un’esperienza tutta da godere anche per la Coppa Italia non abituata ad affrontare una Speciale nel buio della notte come i piloti del mondiale sono abituati a fare. Una gara anomala anche per la quasi assenza di trasferimento, scelta azzeccata per via delle temperature molto fredde e della coltre di neve che ha ricoperto il tracciato durante la giornata. La nuova formula in cui il Campionato prevedeva il ritorno delle vecchie Classi divise per cilindrate ha incuriosito gli appassionati e ben 280 iscritti si sono dati battaglia nella Franciacorta. La giornata è stata intensa e battagliata per tutti i piloti ma a spuntarla è stato proprio il nostro Alex Salvini (Team Jolly Racing) per la vittoria assoluta in lotta con il giovanissimo Andrea Verona (Tm Racing Factory). La seconda sfida è avvenuta questa volta in Liguria in un primaverile marzo a Sanremo (IM).

Il resto dell’articolo su EnduroAction n°15 in edicola

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

I tuoi dati saranno al sicuro! L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terze persone. I campi obbligatori contrassegnati come *