Fulmine a ciel sereno: RS77 decide di cancellare le due prove di Assoluti di Passirano
Giugno 28, 2020
0 commenti
Condividi

Fulmine a ciel sereno: RS77 decide di cancellare le due prove di Assoluti di Passirano

Quando il comunicato è stato diramato, sinceramente, si è pensato a una fake news. Poi la notizia ha cominciato a girare e si è capito che, purtroppo era vero. Il Moto Club RS77, organizzatore della terza e quarta prova degli Assoluti di Enduro 2020, a Passirano, prevista per i giorni 1 e 2 agosto, ha rinunciato. Niente gara e si tratta di una notizia davvero brutta, sicuramente sofferta e presa con grande coraggio, che arriva come un fulmine a ciel sereno. Uno choc, in tutti i sensi, perchè ovviamente ora si aprono una serie di timori e interrogativi che riguardano tutte le altre gare, oltre al territorio e alla provincia di Brescia.

Il comunicato a firma Renato Tonoli, presidente del MC RS77, è molto chiaro, breve ma ricco di contenuti. Lo riportiamo nella sua integralità : “Dopo aver valutato attentamente la situazione sanitaria, i protocolli di sicurezza e prevenzione, comprese le limitazioni imposte, il Comitato Organizzatore ha optato per la cancellazione della Manifestazione per il 2020. L’ENDURO è fatto di passione, di Contatto e calore dei tifosi: l’emergenza sanitaria che abbiamo attraversato non è del tutto sconfitta e impone distanziamento, limitazioni alla presenza del pubblico, un continuo monitoraggio degli addetti ai lavori e lo stravolgimento di tutto ciò che rende il nostro sport tanto amato. Noi vogliamo vivere questo evento, da tutti tanto atteso, nella sua pienezza, dando la possibilità ai nostri Tifosi di assistere da vicino alle prove, godendo dell’adrenalina che la vita del Paddock sa trasmettere ! Vogliamo che questo evento diventi un vero volano per il Territorio, con l’Organizzazione di manifestazioni collaterali che in queste condizioni non possono essere portate a termine. Ilo nostro non è un addio, ma un arrivederci al 2021 con una Manifestazione viva e non Sterilizzata. Ringraziamo sin d’ora le Amministrazioni Comunali coinvolte, i Privati, la Regione, la Provincia e gli Sponsor per il sostegno che ci hanno offerto”.

Non serve commentare o aggiungere parole ma ci teniamo a esprimere la nostra completa solidarietà, e comprensione, al Moto Club.

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

Only registered users can comment.