Il nuovo calendario del Mondiale Rally Raid FIM
04/06/2020 Condividi

Il nuovo calendario del Mondiale Rally Raid FIM

La FIM, Federazione internazionale ha finalmente preso in mano l’argomento Mondiale Cross Country Rally. Dopo la cancellazione del Silk Way Rally annunciata la scorsa settimana si stava aspettando, da più parti, la decisione della Federazione relativamente alla stagione 2020 che stava rischiando di saltare completamente. Il regolamento infatti, cita che non può esistere un campionato con meno di quattro gare, a meno che non si tratti di situazioni particolari. Il Covid_19 ha sicuramente creato una situazione unica, e d’emergenza, e per questo si sta cercando di salvare il salvabile. Proprio oggi è arrivata la notizia che il Sertões Rally, gara che si sarebbe dovuta svolgere in Brasile dal 14 al 23 agosto è stata posticipata a novembre, per la precisione dal 7 al 15. Il  Sertões Rally  dunque, dovrebbe svolgersi ma la cosa che lascia perplessi  relativamente alla nuova data riguarda il trasferimento delle moto: come potrebbero mai dei mezzi dal Brasile tornare in tempo per partecipare ai due eventi principali di gennaio, e cioè la Dakar – i mezzi per l’Arabia Saudita in genere partono a metà dicembre – e l’Africa Eco Race? La soluzione è stata trovata in modo abbastanza semplice, e cioè è stato chiesto agli organizzatori della gara brasiliana di lasciare il Campionato: si potrà correre, ma non farà parte del calendario iridato. Ne rientrerà a far parte nel 2021. La decisione non riguarda solo la sua vicinanza con l’eventuale Dakar, ma soprattutto la sua pericolosa vicinanza con il Rallye du Maroc e con Abu Dhabi Desert Challenge (UAE). La prima gara infatti, organizzata da David Castera si correrà in Marocco dal 9 al 14 ottobre, mentre la gara di Abu Dhabi è stata spostata in calendario e riconfermata per il periodo compreso fra il 20 e il 26 novembre. Ma come, potrebbe obiettare un lettore attento, ma non è troppo vicina alla Dakar? Sì, lo è, ma in questo caso il mezzo utilizzato per la competizione da un pilota, dovrebbe spostarsi semplicemente dagli Emirati Arabi all’Arabia Saudita e il trasferimento sarebbe molto più semplice…a parte il fatto che i meccanici poi dovranno lavorare sul posto per aggiustare eventualmente moto e quad.

Ricapitolando, la prima gara del nuovo calendario, ridisegnato, sarebbe il Kazakhstan Rally previsto dal 14 al 20 settembre ma non sono poche le voci che darebbero come in ampio pericolo di sospensione e cancellazione anche questa gara.

Per restare in tema due righe sulla Dakar 2021 la cui conferenza stampa di presentazione è stata annunciata per giovedì prossimo, 11 giugno. Sarà una conferenza virtuale, ovviamente, in formato digitale dunque, a cui si potrà assistere dal sito ufficiale della Dakar oppure dalla sua piattaforma Facebook: l’appuntamento è fissato per le 12,30. Nella stessa giornata di giovedì si apriranno ufficialmente anche le iscrizioni per la 43 edizione della gara.

 

 


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/enduroac/public_html/wp-content/themes/solidus-theme/includes/single/post-tags-categories.php on line 7

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

Only registered users can comment.