ISDE Portogallo | World Trophy
Febbraio 7, 2020
0 commenti
Condividi

ISDE Portogallo | World Trophy

Italia sul podio in Portogallo

Sarà ricordata come una delle peggiori Sei Giorni mai viste grazie ad una organizzazione inadeguata e soprattutto inesistente che ha collezionato una serie infinita di errori e brutte figure

L’Italia torna a casa dalla trasferta in Portogallo, per l’Isde2019, con un terzo posto nel World Trophy, primo a livello europeo, conquistato alle spalle di due squadre in assoluto incredibili e imbattibili al momento, Stati Uniti e Australia.

Per l’Italia rimasta in gara con Thomas Oldrati, Davide Guarneri e Rudy Moroni dopo la rottura della Sherco dell’ottimo Matteo Cavallo, si tratta di un buonissimo risultato che i ragazzi hanno conquistato sul terreno di gara, battendosi alla grande e poi amministrando il quinto giorno, e di nuovo combattendo come forsennati il sesto giorno, nella prova di velocità.

Nella Junior stava finendo nella stessa maniera, con il terzo posto, in questo caso dietro Australia – vincitrice – e Stati Uniti fino a che la TM di Andrea Verona il quinto giorno non è più andata in moto e la squadra ha perso il podio. Matteo Pavoni e Claudio Spanu però non si sono dati per vinti e hanno proseguito la loro battaglia a livello individuale.

ISDE-PortogalloNella classifica Club Team Award i nostri Maglia Azzurra chiudono al quarto posto dietro i vincitori, gli statunitensi XC Gear, la Francia con Team Lozere Amv – di cui faceva parte Antoine Meo – e la Spagna con il Team Club RFME 1: l’Italia era rappresentata da Enrico Zilli, Manolo Morettini e Simone Cristini che nelle classifiche individuali di classe hanno rispettivamente ottenuto un decimo posto in C2, un secondo in C1 e un undicesimo in C1.

Nella classifica femminile trionfo delle ragazze americane su Germania e Gran Bretagna. I piloti italiani al via di quella che è la massima espressione…

Il resto dell’articolo vi aspetta in edicola: EnduroAction n° 22 febbraio/marzo

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

Only registered users can comment.