Italiano Enduro Carpineti e Carsoli
Settembre 3, 2020
0 commenti
Condividi

Italiano Enduro Carpineti e Carsoli

Un italiano che sembra un mondiale

Gare tiratissime, piloti di altissimo livello e classifiche con distacchi microscopici: questa stagione 2020 passerà alla storia, e non solo per il distanziamento sociale

Potrebbe sembrare assurdo dirlo, o anche solo pensarlo, ma quelli di quest’anno potrebbero rivelarsi i Campionati italiani d’enduro più belli degli ultimi venti anni. E di chi è la colpa, o il merito? Bè, difficile ammetterlo, ma è della pandemia da Covid_19. E sinceramente anche della Federazione Motociclistica e di tutti quelli, Moto Club e piloti in primis, con team, squadre e Case, che hanno creduto che la stagione si potesse salvare.

Oggi quelli che a maggio dicevano cancelliamo tutto, non importa, si ricomincia nel 2021 non parlano più, o almeno non si sentono più parlare. E questo perchè? Perchè gli Assoluti di quest’anno si stanno rivelando straordinari. Così come la prima gara di Under/Senior corsa a fine luglio a Castiglion Fiorentino.

Perchè l’Italia è l’unico Paese in Europa in cui si è ricominciato a correre, con immenso coraggio, senso civico, serietà e organizzazione, a luglio, e tutti i piloti europei non sono stati a guardare, o a pensarci su e hanno affrontato qualsiasi viaggio pur di venire a correre.

Giuliano Mancuso

Giuliano Mancuso

Perchè di stare in casa, o di allenarsi solo indoor, diciamo la verità, non ne potevamo più. Tolti quindi gli extra Continente, per esempio argentini, cileni, brasiliani, tutti gli altri sono venuti in Italia e si sono ritrovati a Carpineti, a inizio luglio, per mettere in campo due gare da cardiopalmo.

Diciannove i piloti stranieri in Emilia e 22 in Abruzzo e come dicevano giustamente i piloti italiani – e ribadisce anche Davide Guarneri nella sua rubrica di pagina 10 – sembrava di stare a una gara di Mondiale visto l’altissimo livello dei partecipanti…

Le classifiche

IL RESTO DELL’ARTICOLO VI ASPETTA SU ENDUROACTION N° 25 SETTEMBRE/OTTOBRE IN VERSIONE DIGITALE CLICCANDO QUI

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

Only registered users can comment.