ENDURACE | Joker 84 Extreme – Polcanto (FI)
Gennaio 7, 2019 Condividi

ENDURACE | Joker 84 Extreme – Polcanto (FI)

I cavalieri oscuri

Nata due anni fa da un’idea del nostro Michele Bosi la Joker Extreme è sicuramente una tappa obbligata per chi vuole confrontarsi con se stesso e con gli altri su percorsi al limite della praticabilità

l’Hard Enduro è sicuramente una disciplina in ascesa in Italia e i numeri di questa Joker lo dimostrano, anche se rispetto allo scenario europeo siamo ancora un po’ indietro. La location della gara è il Centro Tecnico di Polcanto (FI) dove attorno alla pista cross sono stati preparati due anelli uno hard enduro e l’altro trial. I 65 partenti a questa seconda edizione si sono tutti davvero divertiti, soprattutto nell’anello estremo e si sono dati battaglia fino all’ultima salita e all’ultimo ostacolo da superare. La gara era suddivisa in tre parti, la mattina un prologo da circa 6 minuti molto veloce in quanto comprendeva parte della pista da cross, il pomeriggio la gara entrava nel vivo con la tre ore di hard enduro e si concludeva con il tratto trialistico che tutti dovevano affrontare se volevano risultare in classifica. Le condizioni del terreno erano buone nonostante la pioggia nei giorni precedenti la gara avesse fatto temere il peggio, riuscire a superare le salite che Bosi avevo diabolicamente preparato sarebbe stato davvero impossibile senza un terreno in perfette condizioni.
I piloti erano divisi in tre categoria, Amatori, Expert e PRO in base alle difficoltà, formula azzeccata e che consente a tutti di trovare la giusta dimensione all’interno di questo evento. Se si ha voglia di confrontarsi con i migliori e con un tracciato che ti taglia il fiato e passaggi al limite della praticabilità ci si può accomodare nella PRO, la Expert è una categoria intermedia, alla portata di tutti, mentre la Amatori paragonabile a un giro in enduro ma con alcune difficoltà in più…

Il resto dell’articolo su EnduroAction n°16 in edicola

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento