La spirale aurea dei Fratelli Frigerio
Settembre 2, 2020
0 commenti
Condividi

La spirale aurea dei Fratelli Frigerio

Una giornata fra buon vino, polvere e belle compagnie: con i grandi campioni, con le Puch e con due fratelli che hanno fatto la storia della regolarità: Pietro e Luigi Frigerio. Il tutto grazie a Donato Lanati

A fine giugno, nel Monferrato, Donato Lanati, enologo di fama mondiale e pilota, ha organizzato un evento di prima categoria. Ha riunito un gruppo nutrito di piloti – molti dei quali della Regolarità d’Epoca – a Fubine Monferrato e ha tributato un meritatissimo e giusto riconoscimento ai fratelli Frigerio.

Il nome dei due, Luigi e Piero, è indissolubilmente legato al marchio Puch e da qualche giorno anche alla Spirale Aurea della Regolarità. L’idea è venuta a Lanati che per i due fratelli ha ricostruito in maniera precisa e geometrica, la loro carriera, partendo dal papà Ercole: “Conosciuta dai Greci come divina proporzione, la Spirale Aurea – si legge nel poster fatto creare appositamente per i Frigerio e distribuito con tanto di autografo personalizzato all’evento – veniva considerata la chiave magica dell’armonia nelle arti e nelle scienze”.

Pietro e Luigi Frigerio

Rimanendo un attimo sul concetto, va citata una frase di Galileo Galilei che ben riassume il significato: “La filosofia è scritta in questo grandissimo libro che continuamente ci sta aperto innanzi agli occhi (l’universo), ma non si può intendere se prima non s’impara ad intender la lingua, e conoscere i caratteri, ne’quali è scritto. Egli è scritto in lingua matematica, e i caratteri son triangoli, cerchi, ed altre figure geometriche, senza i quali mezi è impossibile a intenderne umanamente parola; senza questi è un aggirarsi veramente per un oscuro labirinto”.

Senza inoltrarsi in discorsi che spaziano dalla Successione di Fibonacci alla spirale logaritmica (concetto sicuramente interessante e facilmente approfondibile in rete) la storia si traccia lungo un arco di 69 anni e per ripercorrerla insieme si sono ritrovati in Piemonte più di venticinque piloti, ognuno, ovviamente, e rigorosamente, in sella a una Puch.

IL RESTO DELL’ARTICOLO VI ASPETTA SU ENDUROACTION N° 25 SETTEMBRE/OTTOBRE IN VERSIONE DIGITALE CLICCANDO QUI

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

Only registered users can comment.