Motorally – Raid TT – Rally della Basilicata
Settembre 3, 2020
0 commenti
Condividi

Motorally – Raid TT – Rally della Basilicata

Rally della Basilicata – Cerutti piglia tutto

Vince tutte le giornate di gara e guida le classifiche RaidTT e Motorally con una serie di prove impeccabili. Il racconto della gara attraverso gli occhi e le parole di Michele Cotti ritornato nel campionato italiano dalla prova di Bella

Il primo weekend di agosto ha assistito al via del Campionato Italiano Motorally e di quello Raid TT con tre giorni di gara per quest’ultimo e due per il Motorally. In totale 127 piloti – suddivisi fra le due specialità – per la gara organizzata dal Moto Club Only Team di Bella in una zona che si conosce già per i suoi passati anche nell’enduro.

Percorsi stupendi e selettivi accompagnati da un road book impeccabile che hanno messo a durissima prova tutti i partecipanti, complice anche un meteo che ha fatto i capricci fin dal giovedì sera intervallando vere e proprie bombe d’acqua a giornate asfissianti e caldissime.

Michele Cotti - Jacopo Cerutti

Da sinistra Alessandro Cavicchi, Renato Paolo Colmagro, Michele Cotti

Jacopo Cerutti ha trionfato in tutte e tre le giornate di gara, portandosi a casa la vittoria e la prima posizione nelle due classifiche ma gli altri non sono stati certo a guardare. Alessandro Botturi ha rinunciato alla giornata di venerdì per problemi di salute ma ha sferrato un bell’attacco sabato e domenica ed occupa attualmente la seconda piazza assoluta nei Motorally mentre alle sue spalle è stato bello l’alternarsi del campione uscente, Leonardo Tonelli, del coriaceo Andrea Mancini, ma anche di Mirko Pavan, Vanni Cominotto, Carlo Cabini – bravissimo per tutto il weekend – e Filippo Tullio.

Fra i partenti anche Michele Cotti su Ktm EXC 500 che rientrava nel mondo tutto italiano dei Motorally e dei Raid TT dopo un anno di assenza, durante il quale aveva partecipato con successo all’Europeo Rally 2019 con una bicilindrica; tocca a lui…

IL RESTO DELL’ARTICOLO VI ASPETTA SU ENDUROACTION N° 25 SETTEMBRE/OTTOBRE IN VERSIONE DIGITALE CLICCANDO QUI

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

Only registered users can comment.