PERSONAGGI | Alessandro “Ciro” De Petri
agosto 23, 2017 Condividi

PERSONAGGI | Alessandro “Ciro” De Petri

Missile terra-aria De Petri

Quando mi è stato chiesto di scrivere un pezzo su Alessandro “Ciro” De Petri ho pensato che mi sarebbe riuscito molto facile per due motivi…

Primo perché è impossibile non trovare spunti quando si parla del pilota che attualmente, a più di vent’anni dalla fine della sua attività agonistica, detiene ancora il record di prove speciali vinte (ben 69) nei rally africani tra Dakar, Tunisia, Faraoni, e via dicendo. Secondariamente per la grande amicizia che mi lega a lui. Di fatto invece mi sto trovando in difficoltà proprio perché trattandosi di uno dei più grandi dakariani di tutti i tempi (e a mio parere il più veloce in assoluto) tutto quello che di lui si poteva dire è già stato scritto in tutte le lingue del mondo. Vince due Rally di Tunisia, tre Rally dei Faraoni e ha un 3° posto come miglior piazzamento alla Dakar. Pilota ufficiale Honda, Cagiva e Yamaha (anche se il suo debutto alla Dakar avviene su Ktm) vince sicuramente molto meno di quello che col suo talento avrebbe meritato..ma si sa, Ciro non è mai stato un calcolatore. Lui ha sempre corso col cuore, arrivando spesso a fine PS con le gomme a brandelli e senza affidarsi a tattiche o strategie. L’unica sua prerogativa era quella di partire a fuoco e vincere le PS. Molto spesso ci riusciva ma troppe volte è stato vittima di incidenti e infortuni che lo hanno poi portato a chiudere anzitempo la carriera quando ancora era uno dei più veloci, ma soprattutto senza esser mai riuscito a vincere la “sua” Dakar…

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

I tuoi dati saranno al sicuro! L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terze persone. I campi obbligatori contrassegnati come *