PRESENTAZIONE | Beta MY2020
Settembre 3, 2019 Condividi

PRESENTAZIONE | Beta MY2020

New Generation

Beta lancia sul mercato la RR My 2020 e, per nuova, non si intende un’evoluzione dei modelli precedenti, ma una nuova generazione di moto da enduro marchiata RR

Il mondo dei motori non è fatto solo di modelli e cilindrate ma anche di numeri, e sono proprio questi che, a prescindere dalla tipologia del mezzo, danno ragione alla Casa di Rignano che nel 2018 ha visto le sue vendite in netta crescita in Europa, portandola ad essere, con il suo 40%, leader nel settore delle 2 Tempi.

Lo scorso anno Beta ha venduto in tutta Europa ben 22mila moto con un incremento, rispetto al 2017, del sei per cento. Per l’anno in corso sono previste oltre 22mila unità, prodotte con “soli” 170 addetti. Un piccolo miracolo per l’azienda toscana che fa della laboriosità il suo must.

La gamma 2020 è composta da ben 8 motorizzazioni: quattro 2 Tempi (125/200/250/300cc) e quattro 4 Tempi (350/390/430/480cc) un ventaglio estremamente ampio e completo tra cui scegliere la propria compagna di avventura.

Beta-RR-MY2020-2

Beta RR MY2020

Le caratteristiche della rinnovata gamma sono: una moto snella, leggera, facile da guidare, sicura, affidabile e in grado di trasmettere forti emozioni. La gamma 4 Tempi vanta un propulsore completamente inedito e un telaio totalmente rivisto nelle geometrie e nella rigidità torsionale, che viene migliorata nei punti di maggior stress.

Nuovo il design che presenta un inedito telaietto posteriore, più leggero e robusto oltre a una sella studiata appositamente per l’uso intenso…chiamiamolo così.

Per quanto concerne i 2 Tempi ecco l’introduzione da parte di Beta del contralbero che oltre a ridurre le vibrazioni aumentando l’inerzia migliorando le curve di erogazione. Ecco nel dettaglio le novità della gamma MY2020 di Beta. Le modifiche comuni a tutta la gamma riguardano il telaio, con…

Il resto dell’articolo vi aspetta in edicola: EnduroAction n° 20 – settembre/ottobre
Tags beta, MY2020

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento