Sardegna Legend Rally
Novembre 15, 2019 Condividi

Sardegna Legend Rally

LA CARICA DEI 180

ARBATAX – Non poteva esserci miglior ritorno sulla scena organizzativa per Bike Village, capace di portare in Sardegna, dal 1 al 3 novembre, la cifra record di 180 motociclisti, tutti desiderosi di affrontare le tre tappe disegnate dalle mani esperte di Giulio Fantoni, chi utilizzando il road-book, chi seguendo la traccia gps fornita.

C’è chi ha preferito il Sardegna Legend Rally, navigando quindi con gli strumenti tipici dei rally, c’è invece chi ha deciso per la Cavalcata del Sole, nella sua nuova veste dove al percorso frecciato si è sostituita una più moderna e tecnologica navigazione “a traccia”. I partecipanti al doppio evento erano equamente divisi, ma accomunati dalla passione per l’off road che nell’autunno sardo raggiunge la sua massima espressione.

Arbatax e l’Ogliastra hanno ancora una volta rappresentato la cornice ideale, il collaudato Hotel Saraceno la base logistica perfetta ad accogliere piloti ed accompagnatori, il meteo ha poi aiutato la gara, risparmiando dalla pioggia durante il giorno e rendendo il viscido terreno sardo pressoché ideale.

630 chilometri in tre giorni, sui tracciati utilizzati in passato per il Mondiale, hanno tolto anche la più recondita voglia di fuoristrada ad italiani e stranieri presenti in Sardegna. Ben dieci erano infatti le nazionalità rappresentate, persino una pilota giapponese, Mami Masuda, una delle sei donne al via.

Alessandro Botturi è stato l’immancabile anfitrione del gruppo di “dakariani” approdati in Sardegna, con Alberto Bertoldi, Livio Metelli, Manuel Lucchese, Gianernesto Astori, Klaus Kinigadner, mentre Luca Manca si è calato nel ruolo di apripista. Moto, quad, SSV, bicilindriche, in Sardegna ognuna delle categorie ha trovato pane per i propri denti.

Successo pieno quindi per questo primo esperimento che ha riunito nella stessa data le due manifestazioni amatoriali di successo di Bike Village, che ha già in serbo molte novità per il Sardegna Legend Rally 2020… Stay Tuned!

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento