TEST | Beta RR 2t 125
Luglio 6, 2018 Condividi

TEST | Beta RR 2t 125

Tutto pepe

Si tratta di un progetto completamente nuovo, frutto di un lungo sviluppo e volto a completare la gamma 2T che permette adesso un ventaglio di scelta che spazia dalle 50 cc destinate ai quattordicenni, per passare alla nuova 125 cc e proseguire poi con le sorelle maggiori 250/300 cc 2T e 350/390/430/480 cc 4T

Beta RR 2t 125 – Si tratta del propulsore di più piccola cubatura della gamma Enduro attualmente prodotto internamente agli stabilimenti di Rignano. Frutto di una lunga fase di progettazione e sviluppo, svolta completamente all’interno dell’ufficio tecnico e del reparto R&D, è caratterizzato da un layout specifico e particolare, volto ad ottimizzare la distribuzione delle masse e la fluidodinamica del motore. La posizione relativa degli organi principali, albero motore e primario del cambio, ha infatti permesso di compattare le dimensioni longitudinali e migliorare la respirazione del motore a tutti i regimi di funzionamento; in questo modo si è ottenuto un motore che fa della grande linearità e progressività di erogazione il suo punto di forza; tale caratteristica, difficilmente riscontrabile nelle piccole cubature, permette un pieno utilizzo del propulsore fin dai regimi più bassi attutendo la caratteristica “botta di coppia”, particolarmente fastidiosa nelle cilindrate ridotte ad alta potenza specifica.
Tante sono le caratteristiche distintive di questo motore, tra cui ricordiamo:
Pistone bifascia (ø 54 mm): componente progettato per garantire elevata rigidezza ed affidabilità; la scelta della doppia fascia è funzionale ad una migliore tenuta ai bassi e medi regimi caratteristici dell’utilizzo Enduro.
Beta Progressive Valve: sistema derivante dalle RR 2T 250 e 300 cc. caratterizzato da un particolare rapporto fra l’apertura del flap principale e quella dei booster laterali. Il ritardo nell’apertura dei booster permette al motore un’ottima progressione della performance su tutto l’arco di utilizzo.
Albero motore con inserti in poliammide: mantiene alti valori di leggerezza e garantisce un ottimo riempimento del carter pompa a tutto beneficio della prestazione e dell’affidabilità…

Il resto dell’articolo lo trovi in edicola – EnduroAction n°13

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento