TEST BORDERLINE | Honda CB 500X
Luglio 1, 2020 Condividi

TEST BORDERLINE | Honda CB 500X

Honda CB 500X: Punto d’incontro

Con la Honda CB 500X, continua il nostro cammino nel mondo delle moto definibili “borderline”. Quelle due ruote stradali che strizzano l’occhio al fuoristrada, seppure non estremo, e rappresentano una perfetta congiunzione fra asfalto e sterrato

Devo ammettere che, al di là della descrizione tecnica di questa moto, le cose che più mi hanno stupito positivamente facendomi guidare per i primi cinquanta chilometri sorridendo, sono state la semplicità e la facilità che questa “Hondina” regala. Paradossalmente, mi è sembrato di aver vissuto sulla sua sella gli ultimi cinquant’anni anni della mia vita.

L’ho guidata al massimo delle sue prestazioni da subito: non sorridete, non capita sempre, alcune moto hanno bisogno di circospezione anche quando si è più smaliziati. Dopo questo doveroso preambolo parliamo della sua base tecnica: il motore bicilindrico in linea viene ereditato dalla CB 500 che gironzola sulle strade ormai da diversi anni.

19-Honda-CB500X_34R

L’estetica è molto accattivante, le linee sono pulite e semplici allo stesso tempo.

Bicilindrico in linea fronte marcia, con 8 valvole per cilindro con una potenza poco al di sotto dei 50Cv, scelta consentita ai patentati A2. Al fine di migliorare le prestazioni ai bassi regimi per questa versione sono stati applicati piccoli ritocchi alla distribuzione con l’alzamento degli alberi a camme e ai condotti di aspirazione.

In aggiunta, troviamo la frizione con sistema anti-saltellamento, e un impianto di scarico inedito. Un motore quindi semplice, robusto e, soprattutto, parco nei consumi. Con quasi 18 litri di carburante e un consumo (dichiarato) vicino ai 29 Km/l si possono tranquillamente percorrere 500 chilometri. La potenza seppur non elevata, è più che sufficiente per percorrere i tratti autostradali a medie discretamente sostenute. I fatidici 130 Km/h si raggiungono senza nessun patema d’animo e si possono mantenere a lungo. Confermato il robusto telaio tubolare in acciaio mentre…

Il resto dell’articolo vi aspetta in edicola: EnduroAction n° 24 luglio/agosto o in versione digitale cliccando qui

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

Only registered users can comment.