TEST | Honda Africa Twin CRF1000 Rally
Agosto 23, 2017 Condividi

TEST | Honda Africa Twin CRF1000 Rally

Honda Africa Twin CRF1000 Rally – LA LEGGENDA CONTINUA

La nascita dell’Africa Twin ha un contesto ben preciso che risale alla fine degli anni 80, sulle piste di uno dei rally più noti: la Parigi – Dakar.

Infatti nel 1986 la Honda si presentò al via con la NXR 750, una bicilindrica a V, 8 valvole di 780 cm³ capace di sviluppare oltre 75 cavalli, con un peso a secco intorno ai 160 kg: il risultato fu che Neveu e Lalay conclusero al primo e secondo posto. L’anno successivo Neveu fece il bis, davanti a Edi Orioli. Il friulano vinse nel 1988 la sua prima Dakar in sella alla stessa moto usata da Neveu l’anno precedente, mentre nel 1989, Lalay portò al quarto successo consecutivo l’ultima evoluzione della NXR. Ed è da questo preciso contesto che nel 1990 Honda, abbandona la Dakar, ma sfruttando l’enorme pubblicità che inaspettatamente questo evento ha offerto, decide di produrre in serie questa moto. Già al salone di Parigi del 1987 venne infatti presentata una replica in scala leggermente ridotta della NXR: la Honda XRV 650 Africa Twin RD03. In realtà le differenze non erano poche, in pratica il motore era quello, un po’ rivisto, della Transalp 600 presentata nel 1986. Oltre all’indispensabile avviamento elettrico, la nuova bicilindrica disponeva di motore a V di 52° (anziché 50°) con distribuzione a 3 valvole per cilindro anziché 4, soluzioni rimaste …

 

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento