TEST | Honda CRF300RX Limited Edition
ottobre 31, 2018 Condividi

TEST | Honda CRF300RX Limited Edition

L’enduro si fa Limited Edition

Con la presentazione della gamma Enduro 2019, Honda RedMoto, svela una Honda CRF300RX Limited Edition preparata in soli 20 esemplari. Una splendida enduro che raccoglie tutta l’esperienza maturata nei campi gara del Mondiale

Realizzata sulla base della già collaudatissima CRF 250R Enduro 2018, la versione 300RX viene proposta con l’inedita cilindrata di 295 cc e dotata di uno speciale cilindro Honda con nuova camicia. Il pistone Racing con spinotto al DLC del diametro di 86 mm realizzato da Vertex. Le grafiche del modello 2018 vengono impreziosite dalla scritta “300 Limited Edition” sul forcellone; di serie sono montati cerchi DID con aggressiva finitura nera Racing. La dotazione di serie comprende inoltre la ventola di raffreddamento ed i para-radiatori. La 300 parte da una base tecnica già di per se ben consolidata, parliamo ovvio della CRF 250 quindi caratteristiche motoristiche d’eccellenza e telaistica ben finalizzata alle prestazioni della moto. Trattasi di un motore ad alte prestazioni con geometrie specifiche già viste su altri prodotti della casa, quindi motore monoalbero con distribuzione unicam alimentato tramite iniezione elettronica. Come la sorella minore 250, ha subito numerosi interventi atti ad incrementare la potenza agli alti regimi grazie ai nuovi componenti (testata, pistone, biella) sviluppati da HRC con l’aggiunta di un nuovo e più potente iniettore per migliorare ulteriormente l’avviamento. Ne consegue un aumento della coppia ai bassi regimi, senza cali di prestazione ai medi regimi. Il motore con testata Unicam a 4 valvole da 295 cc mantiene alesaggio e corsa di 83 x 53,8 mm. La potenza massima è ora 30,2 kW (41 CV) a 11.500 giri/min. Il nuovo motore è più dolce e corposo ai regimi bassi, mantiene la sua grinta ai regimi medi e, man mano che sale di giri non solo eroga maggiore potenza e…

Il resto dell’articolo su EnduroAction n°15 in edicola

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

I tuoi dati saranno al sicuro! L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terze persone. I campi obbligatori contrassegnati come *