TEST MAXIENDURO | Honda CRF 1000L Africa Twin Adventure Sports
giugno 28, 2018 Condividi

TEST MAXIENDURO | Honda CRF 1000L Africa Twin Adventure Sports

Obiettivo avventura

Viaggiare ancora più a lungo e affrontare qualsiasi tipo di terreno, questo è l’obbiettivo della nuova CRF 1000 AffricaTwin Adventure Sports, che dopo 30 anni incarna pienamente le leggendarie XRV 650 e Rd04 750 che hanno viaggiato in lungo e in largo per tutto il mondo

Senza dubbio i fan della prima versione apparsa nel 2016, rimarranno stupefatti da questa nuova Adventure Sports il cui vestito è un reale tributo alle leggendarie Africa Twin degli anni 80/90. L’immagine che dà è indubbiamente di una sportiva di razza, che non lascia indifferenti i maniaci dell’avventura vera. L’unico appunto, che a primo acchito, ci sentiamo di fare è la sua consistente altezza da terra, che nella conformazione standard è di “appena” 920 mm. Direte, “la moto si guida sulle pedane”, niente di più vero. Sarà sicuramente utile, se ci troviamo bloccati da un elefante, si può vedere tranquillamente cosa c’è davanti, il problema sarà poggiare il piede a terra se lo stesso si gira con aria minacciosa. Esteticamente la moto è indubbiamente bella e non aggiungiamo altro. Saltano all’occhio immediatamente la colorazione in perfetto stile retrò e le tubazioni in alluminio tese a proteggere le carene in caso di caduta accidentale. La posizione di guida è dominante in tutti i sensi, saliti in sella a parte un tacco 30 per le persone di statura media, si sta molto comodi, e sembra quasi di essere seduti sul sedile di pilotaggio di un aeroplano, pronti al decollo. La distanza pedane-sella-manubrio ci sembrano corrette e agevolano le andature fuoristradistiche, quindi in piedi in perfetto stile aggressive. Il voluminoso serbatoio, che ricordiamo contenere quasi 25 litri di carburante, si raccorda in modo armonioso alle sovrastrutture anteriori, dove spicca un generosissimo parabrezza. La sella è stupenda, divisa in due, la si può anche…

Il resto dell’articolo lo trovi in edicola – EnduroAction n°13

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

I tuoi dati saranno al sicuro! L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terze persone. I campi obbligatori contrassegnati come *