TEST | Pneumatici CST cm723/724
Luglio 4, 2019 Condividi

TEST | Pneumatici CST cm723/724

Trazione assicurata

CST TIRES è una delle più importanti realtà in campo internazionale fra i produttori di pneumatici ed è un nome già leader in Italia in settori quali Bici e quad, lancia i nuovi pneumatici CM723 e CM724 dedicati all’Enduro
a cura di Marco Roberti

Sfruttando tutta la propria esperienza nel fuoristrada sia nelle due che con le quattro ruote, la nuovissima mescola, pensata nel nuovo Centro R&D CST Tires, insieme ai tasselli di piccole dimensioni, disperde il fango in maniera eccellente e offre una buona trazione nella parte centrale della carcassa, dove troviamo un tassello ben disegnato e progettato per regalare un’ottima trazione.

I blocchi poligonali irregolari e le piccole scanalature contribuiscono a garantire prestazioni di trazione buone anche in curva e risultano particolarmente utili quando il terreno è morbido o con un fondo molto duro che non offre grip sufficiente.

Ovviamente i nuovi CM723 e 724 sono stati approvati da FIM. Per testarle abbiamo utilizzato una KTM 250 4T e lo abbiamo fatto su diverse tipologie di terreni, in particolar modo quelli morbidi grazie anche al clima di fine maggio non proprio clemente. Esteticamente è stato svolto un buon lavoro, una linea molto racing degna quindi di una gomma da enduro.

A primo impatto notiamo sul posteriore una mescola molto dura, soprattutto nella parte centrale della carcassa, molto comoda quindi nei trasferimenti su asfalto perché riduce il rotolamento e di conseguenza offre un confort migliore di guida. Inoltre, sui terreni medio-morbidi riesce a sopperire le asperità del terreno, dando un’eccellente trazione. Sui terreni fangosi il feeling diminuisce un po’ in quanto la tassellatura non scarica velocemente il terriccio residuo.

Il resto dell’articolo vi aspetta in edicola: EnduroAction n° 19 – luglio/agosto

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento