TEST | TM Racing EN 250 FI 4T
Luglio 1, 2020 Condividi

TEST | TM Racing EN 250 FI 4T

TM Racing EN 250 FI 4T: Desmo da primato!

Una moto perfetta, pilotata da un pilota altrettanto perfetto non poteva che vincere un Mondiale. TM-Verona, un connubio vincente che oltre a dominare la classe Junior 2019, offre la possibilità a tutti di poter possedere questo gioiello tutto italiano

La TM 250 4T con motore desmo è la moto tecnologicamente più avanzata della casa pesarese. Le peculiarità di questa moto sono un telaio in alluminio pressofuso, e successivamente saldato direttamente in casa, e l’inversione della cassa filtro e del serbatoio del carburante.

Tutto questo a vantaggio di un alleggerimento del peso generale della moto e di una migliore distribuzione dei pesi. La scelta è ardita per una moto da enduro, ma TM ci ha abituato da tempo alla sua capacità e volontà di andare controcorrente e, decisamente, i risultati le danno ragione.

TEST TM Racing EN 250 FI 4T La vera chicca di questa moto è il propulsore che vanta la distribuzione desmodromica. La potenza a disposizione è notevolissima: in realtà nessuno sa esattamente a quanto arrivi, ma abbiamo capito che di cavalli ce ne sono tanti. Le modifiche rispetto alla versione 2019 sono veramente poche, e forse, in parte, anche criticabili come per esempio, la sostituzione della pompa freni sull’anteriore, Brembo al posto della Nissin. Una scelta che non mi fa impazzire, ma si tratta di un dettaglio soggettivo.

Ciò che conta è la sostanza e qui ce n’è davvero tanta. Altra modifica forse secondaria ma sicuramente più visibile riguarda la livrea alla quale è stata semplicemente aggiunta una tonalità di azzurro più chiaro che, però, rende la moto molto più accattivante e filante. Per concludere una mascherina porta faro molto avveniristica e piacevole alla vista, con un faretto alogeno che emana…

Il resto dell’articolo vi aspetta in edicola: EnduroAction n° 24 luglio/agosto o in versione digitale cliccando qui

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

Only registered users can comment.