Toby Price si assicura la vittoria nella terza tappa della Dakar 2021
Gennaio 5, 2021
0 commenti
Condividi

Toby Price si assicura la vittoria nella terza tappa della Dakar 2021

Toby Price pilota Red Bull KTM Factory Racing ha conquistato la vittoria di tappa nella terza giornata della Rally Dakar 2021, la sua seconda vittoria di tappa della manifestazione fino ad ora. Anche i compagni di squadra Matthias Walkner e Sam Sunderland hanno regalato forti emozioni, finendo rispettivamente in terza e quinta posizione. Daniel Sanders della KTM Factory Racing si è assicurato il suo secondo risultato consecutivo nella top-10 in ottava posizione.

Per un totale di 629 km, la terza tappa del Rally Dakar 2021 ha formato un anello con una prova speciale cronometrata di 403 km che si svolge a sud del bivacco di Wadi Ad-Dawasir. I corridori hanno affrontato un’altra dura giornata fatta di navigazione e terreni variegati, con dune di sabbia soffice che ancora una volta nella prima metà della speciale, prima di aprirsi a piste più veloci e sabbiose. Partire dal 29° posto è sempre stata dura per Toby Price, con il pilota della KTM 450 RALLY che ha dovuto superare diversi avversari per recuperare il tempo. Grazie alla sua formidabile esperienza di cross country rally, l’australiano è stato in grado di spingere forte fin dall’inizio, facendo un lavoro leggero sulle dune difficili da navigare vicino all’inizio della tappa, prima di recuperare ancora più terreno sulle piste più veloci e desertiche verso il traguardo. Recuperando minuti preziosi sui suoi concorrenti e conquistando la tredicesima vittoria di tappa alla Dakar in carriera, Toby è ora terzo nella classifica generale provvisoria, a meno di un minuto dall’attuale leader. Dopo aver subito un problema tecnico nella seconda tappa di lunedì, Matthias Walkner è stato il 32° corridore ad entrare nella speciale cronometrata di oggi. L’austriaco ha messo a segno una grande corsa, entrando subito nei primi tre posti, posizione che ha difeso con successo fino al traguardo. Nonostante un notevole deficit nei confronti dei leader del rally in classifica generale, Matthias è concentrato a mantenere i suoi sforzi e a spingere al massimo per la vittoria di tappa mentre l’evento continua. Continuando a dare buoni risultati di tappa, Sam Sunderland ha completato la speciale di oggi come quinto più veloce, otto minuti e mezzo in meno rispetto al compagno di squadra Price. Nonostante un paio di piccoli errori di navigazione all’inizio della tappa, dopo essere partito 16°, il vincitore della Dakar 2017 è entrato nella top 10 al primo checkpoint e ha aumentato il suo ritmo verso il traguardo. Le solide cavalcate di Sam sulle prime tre tappe dell’evento hanno dato i loro frutti, visto che il britannico si trova attualmente al quinto posto in classifica. Daniel Sanders di KTM Factory Racing continua a impressionare alla sua prima Dakar – il suo secondo rally in assoluto. Il giovane australiano è stato in grado di sfruttare al meglio la sua velocità sui tracciati più veloci di ogni tappa, facendo attenzione alla navigazione e migliorando costantemente le sue capacità di lettura del road book. Come tale, con un altro risultato di tappa nella top-10, Sanders si trova ora in un impressionante 16° posto nella classifica provvisoria e, in qualità di top rookie dell’evento, di quasi 20 minuti.

Toby Price: “Oggi è andato tutto bene, non ci sono state cadute, la moto è andata molto bene e sono riuscito a trovare un buon ritmo. E’ bello vincere un’altra tappa, ma è un po’ come uno yoyo in questo momento – è difficile condurre una tappa davanti perché si può perdere molto tempo, e poi bisogna spingere forte il giorno dopo per recuperare. Speriamo che un giorno ci sia una pausa, che la navigazione non sia troppo dura e che io riesca ad allungare davanti. In questo momento, ogni giorno è cruciale, e penso che se continua così, con tutti in forma con le loro moto che funzionano bene, la battaglia per la vittoria si protrarrà fino all’ultimo giorno”.

Matthias Walkner: “Oggi è stata una bella giornata, ma così, così veloce che penso che per il 70 o 80 per cento della giornata sono stato con il gas aperto. C’è stato un buon mix di piste veloci e navigazione difficile, ma in generale, mi sono goduto la tappa. Ovviamente, sono ancora deluso dopo aver perso tanto tempo ieri e sarà difficile migliorare la mia posizione nel complesso, ma il mio piano è quello di prendere ogni giorno come viene ora e fare il meglio per me e per la squadra”.

Sam Sunderland: “E’ stata una tappa abbastanza veloce in tutto e per tutto, credo che la velocità media oggi sia stata abbastanza alta. Ho commesso un piccolo errore all’inizio, dove ho faticato a trovare un punto di passaggio, ma non credo di aver perso troppo tempo. Dopo di che sono riuscito a spingere e ho trovato un buon ritmo nei tratti più veloci. Per la maggior parte della giornata ho dovuto superare quattro o cinque ragazzi, ma poi sono stato solo io contro la tappa. Il vento ha reso le cose molto complicate, perché era difficile vedere le piste davanti, il che ha reso le cose ancora più faticose. Nel complesso, ho avuto una buona giornata”.

Daniel Sanders: “Oggi non è stata una brutta giornata per me, ho avuto alcune cadute sulle dune all’inizio e poi, correndo attraverso le piste e i canyon, ho fatto un paio di piccoli errori con il road book. Alla fine è stato bello e veloce, il che mi piace, e sono riuscito a prendere alcuni dei ragazzi davanti. Credo di aver fatto un buon tempo oggi senza drammi, e anche la moto è stata di nuovo perfetta per tutto il giorno. E’ solo il terzo giorno, quindi ce ne sono molti altri in arrivo”.

Lasciando Wadi Ad-Dawasir e dirigendosi verso Riyadh, la quarta tappa di mercoledì del Rally Dakar 2021 è la più lunga della manifestazione, con 813 km. La speciale di 337 km cronometrati sarà composta principalmente da chiodini di roccia grezzi e sabbiosi e sembra essere meno impegnativa dal punto di vista della navigazione.

 

 

Commenti

Non ci sono commenti Puoi essere il prima che commenta questo articolo

Scrivi un commento

Only registered users can comment.